Studi biblici

Come si fa a sapere se si frequenta una chiesa spirituale o una chiesa decaduta

Introduzione

Per un credente non c'è cosa più bella se sapere se la propria chiesa è spirituale e se la qualità della spiritualità è quella che ci si aspetta anche nelle altre. Per fare questo piccolo esame prenderemo in considerazione i testi del saggio Salomone. Quali sono le domande semplici che ci poniamo? Eccone alcune:

– Sono in una chiesa spirituale?

– C'è qualità dottrinale nella mia chiesa?

– Che cosa si fa di concreto nella mia chiesa?

– E' la chiesa giusta per la mia condizione?

– Sto crescendo in questa chiesa?

Nessuno può impedire ad un credente di farsi queste domande, anche perché lo stesso Paolo ci responsabilizza a valutare la nostra condotta in relazione a dove ci troviamo e con i fratelli con cui la condividiamo. Vediamo con Salomone cosa riusciamo a comprendere prendendo in esame proprio sul Tempio che porta il suo nome e da lui costruito a Gerusalemme.

UNA CHIESA E' SPIRITUALE QUANDO DIVENTA UN LUOGO IN CUI L'UOMO INCONTRA DIO

Riflettiamo su quello che dice Salomone: "I tuoi occhi siano rivolti giorno e notte verso questo tempio, verso il luogo di cui hai detto: "Lí sarà il mio nome", per ascoltare le preghiere che il tuo servo farà rivolto a questo luogo. Ascolta le suppliche del tuo servo e del tuo popolo Israele quando pregheranno rivolti a questo luogo. Ascolta dal luogo della tua dimora, dai cieli; ascolta e perdona." (2 Cronache 6:20-21). Senza alcun equivoco abbiamo i primi tratti di una chiesa spirituale, essa deve permettere all'uomo di:

  • Incontrare Dio e sperimentarlo;
  • Trovare il perdono e la misericordia;
  • Avere l'accesso alla chiesa giorno e notte;

Già qui ci sarebbero tante riserve, soprattutto sull'ultima parte. Del resto i conduttori direbbero, mica posso tenere la chiesa sempre aperta. Mi dispiace far sapere a questi conduttori che molte chiese lo fanno costituendo il servizio attraverso i diaconi, che qualche cosa dovranno pur fare oltre aprire e chiudere le saracinesche oppure occuparsi dell'ospitalità e della manutenzione della struttura. Pastori aumentate il numero dei diacono se quelli presenti non sono sufficienti. Incontrare Dio significa stare in un ambiente solenne, un posto dove la presenza di Dio sia tangibile per il rispetto che gli è dovuto. Baracche e burattini difficilmente creano queste circostanze, cosi come le rumorosissime agapi del divertimento.

 

UNA CHIESA E' SPIRITUALE QUANDO MOSTRA AI CREDENTI LA DIFFERENZA TRA LA GIUSTIZIA E L'INGIUSTIZIA, LA PIETA' E L'EMPIETA'

Sempre Salomone dice: "Se uno pecca contro il suo prossimo e, perché costretto a giurare, viene a giurare davanti al tuo altare in questo tempio, tu ascolta dal cielo, intervieni e giudica i tuoi servi, condanna il colpevole, facendo ricadere sul suo capo la sua condotta, e dichiara giusto l'innocente col rendergli secondo la sua giustizia." (2 Cronache 6:22-23). La chiesa è il luogo della giustizia di Dio:

  • Favoritismi, nepotismo e abusi da parte dei conduttori sono l'esempio più classico di chiese senza spiritualità;
  • Le chiese che non riconcigliano i fratelli sono il peggio che si possa trovare;
  • Preferenze e scelte verso chi sta simpatico agli anziani è un esempio classico di chiesa carnale, che non si muove nello spirito;
  • Liberalismo eccessivo e legalismo assoluto completano il quadro delle chiese decadute;

Naturalmente più ci sono casi simili a quelli sopra descritti più la chiesa è carnale. Dio non può essere in un luogo dove la sua giustizia non viene praticata e i modelli di amore da lui insegnati non vengono riproposti ai credenti. Andiamo avanti.

 

UNA CHIESA E' SPIRITUALE QUANDO ESSA RAPPRESENTA UN OASI IN MEZZO AL DESERTO ED UN LUOGO DOVE DISSETARSI

Ecco come Salomone presenta il suo Tempio, come un luogo dove aspettare la pioggia : "Quando il cielo sarà chiuso e non vi sarà pioggia perché hanno peccato contro di te, se essi pregano rivolti a questo luogo, se lodano il tuo nome e si convertono dal loro peccato perché li hai afflitti, tu ascolta dal cielo, perdona il peccato dei tuoi servi e del tuo popolo Israele, insegnando loro la buona strada per la quale devono camminare, e manda la pioggia sulla terra che hai dato in eredità al tuo popolo." (2 Cronache 6:20-21).

Avete mai provato a resistere un intera giornata senza bere un goccio d'acqua? Oppure a camminare sotto il sole per ore ed ore vicino al mare senza avere al seguito una bottiglia d'acqua? E' terribile, lo dico per esperienza personale. Bene la chiesa deve essere una continua fonte di acqua per dissetarsi:

  • Se una chiesa non soddisfa la sete di conoscenza di Cristo e della dottrina è una chiesa sofferente e decaduta;
  • Ogni chiesa in cui non viene insegnata la sana dottrina, ma si perde in chiacchiere, spettacoli e divertimenti è lontana da Dio;
  • Quando il credente entra in chiesa ed esce più confuso e stanco di quando è entrato allora la chiesa è decadente spiritualmente

Il buon 60% delle chiese italiane sono in questo stato: divertimenti, pagliacciate, concerti, teatro, balli e balletti e perfino convention commerciali di vendita e traffico di doni spirituali. E Cristo dov'è, la dottrina quando si predica, i poveri gli orfani e le vedove quando sia aiutano. E' questo l'insegnamento ricevuto? No non è questo l'insegnamento di Gesù e degli Apostoli, allora pastori se non insegnate queste cose chiudete la chiesa e andate a sottomettersi ad altri che queste cose le fanno e ripartite da zero.

 

UNA CHIESA E' SPIRITUALE QUANDO ATTRAVERSO ESSA CI RISTORIAMO DALLE BATTAGLIE PERSE O COOPERIAMO CON ESSA PER VINCERE LE BATTAGLIE

Alcune chiese no sanno nemmeno che cos'è una battaglia spirituale, il buon Salomone non dimenticava di affermare: "Quando il tuo popolo Israele sarà sconfitto davanti al nemico perché ha peccato contro di te, se torna a te e loda il tuo nome, se ti prega e ti supplica in questo tempio" (2 Cronache 6:24).

Rifletti su ogni volta che non sei riuscito a vincere il nemico, quanto hai pianto per la sconfitta? Quante volte avresti voluto trovare la chiesa aperta e trovare qualcuno con cui condividere la preghiera, lottare contro il nemico per vincere la tribolazione? Il peggio delle chiese morte è proprio questo: l'incapacità di aiutare il credente nel suo combattimento. Scopriamo la chiesa decadente come si comporta nello spirito:

  • Non si fa guerra spirituale;
  • Non si lotta contro Satana tutti insieme, non si legano i principati e le potestà dell'aria;
  • Si ha paura di pregare per i demonizzati;
  • Non si prega per i malati secondo il modello apostolico
  • Non esistono gruppi di preghiera specifici per l'intercessione dei fratelli in difficoltà;
  • Manca una consulenza spirituale:
  • Si promettono inutili interventi di Dio, ma nessuno si muove per mettere in azione la fede;
  • Si chiacchiera molto e si prega poco;
  • Non si rispettano le regole del contegno durante le assemblee;
  • Ognuno fa come gli pare e piace durante la preghiera, non c'è ordine nella profezia.

Ci sarebbero molte altre cose da aggiungere ma ritengo che ai fini di questo piccolo e breve studio quanto detto è più che sufficiente per valutare se un credente stia frequentando una comunità locale in grado di soddisfare le esigenze spirituali di un credente serio.

F.llo Past. Ev. Eddy Calo

About the author

admin

Add Comment

Click here to post a comment